5G Manifesto

L’esigenza di realizzare una sorta di decalogo di Diversity&Inclusion dedicato al tema generazionale nasce dal continuo confronto con le Community HR delle più grandi aziende nazionali e multinazionali di riferimento con cui ho avuto modo di collaborare negli ultimi anni, avendo potuto recensire e monitorare l’evoluzione di numerose best practice sui temi della diversità e di progetti e iniziative dedicate all’occupazione, all’orientamento e alla crescita professionale dei giovani. Questo osservatorio privilegiato ha rafforzato la cogenza di far focalizzare le aziende sulla redazione di un Manifesto per l’inclusione generazionale e culturale, un impegno programmatico che potrà essere condiviso dalle aziende sensibili al tema.

I PUNTI CARDINE DEL MANIFESTO

AGE-ILE THINKING

Configurare strutture organizzative non-tradizionali, veicolando l’ambizione all’inclusività, la trasparenza sui bias e l’adattamento a valori e stili culturali diversi attraverso stili di leadership agili e una motivazione intrinseca basata sulla condivisione di senior e junior.

REVERSE MENTORING

Predisporre e incentivare sessioni di reverse mentoring attraverso la condivisione di conoscenze e competenze tra junior e senior all’interno dell’azienda e costruire team di progetto misti per età.

ADVOCACY

Coinvolgere il Top Management in attività di confronto con le giovani generazioni; diffondere gli storytelling professionali e identificare Brand Ambassador di tutte le generazioni all’interno dell’organizzazione.

WELFARE & BENEFITS

Ispirare e ingaggiare secondo stili e strumenti adatti a tutti, garantendo benefit e iniziative dedicate per tutte le popolazioni aziendali nei piani di welfare e people care. Stabilire pratiche di employee retention a partire da politiche di inclusività culturale.

WORK ENVIRONMENT

Predisporre ambienti di lavoro in ottica cross-generazionale attraverso la definizione di spazi informali, ludici o dedicati al networking; promuovere una cultura dello smartworking adattato per tutte le fasce di età. Incentivare nella comunicazione interna la soppressione di stereotipi che si basano sull’età, affinare le modalità per fornire feedback scevri dai bias generazionali e promuovere una rappresentanza sindacale aziendale equamente generazionale.

ONBOARDING

Valorizzare il momento dell’ingresso in azienda di nuovi componenti del team attraverso un processo di induction inclusivo e cross-generazionale.

PEOPLE PLANNING

Monitorare la popolazione aziendale per generazioni favorendo la crescita professionale, il turn-over e la job rotation all’interno dell’organizzazione. Adattare le strategie di reclutamento coerenti con la value proposition e volte alla ricerca di attitudini e competenze indipendentemente dal cluster di età.

EXPERIENCE

Creare esperienze “generation-friendly” e momenti di apprendimento per senior e junior dedicati sia alla crescita professionale (attraverso lo scambio di competenze in maniera reciproca) sia a quella personale (privilegiando temi di comun denominatore generazionale come digitalità, scuola, genitorialità, happiness & wellbeing, etc).

DIGITAL TOOLS

Sperimentare e implementare strumenti di lavoro innovativi ma favorire una comunicazione tailor-made, adottando diversi stili e strumenti di comunicazione e integrandoli.

SOCIAL & LOCAL INITIATIVES

Promuovere iniziative di responsabilità sociale (ad esempio di education o di orientamento dei giovani di scuole e università, educazione alimentare, ambientale, wellness) a livello nazionale o territoriale a partire dai principi di inclusione e dialogo generazionale.

Vuoi FAR SOTTOSCRIVERE LA TUA AZIENDA?

Scopri come!

Rispondi