5Generations

Com’è fatto l’algoritmo dell’inclusione generazionale? Perché “Ok Boomer” è diventato un titolo sul New York Times? Come può affrontare un HR Manager la gestione di quattro o addirittura cinque generazioni dentro e fuori l’azienda?

Con la lente della diversity è arrivato il momento di osservare concretamente quali sono i pregiudizi nascosti tra le persone rispetto all’età anagrafica, valorizzare le differenze (e non le diversità) e guidare l’organizzazione verso l’inclusione: la carta giusta da giocare per lo sviluppo della cittadinanza oltre che del business, partendo dai temi della scuola, della digitalità e della genitorialità.

Questo volume sistematizza una volta per tutte il tema del dialogo tra generazioni attingendo da esempi storici, socio-psicologici, di scenario economico e marketing per proporre un nuovo modo di concepire la gestione delle persone in azienda, sia nel processo di candidate experience, sia di employee engagement: un “5G workplace” agile e inclusivo, che propone novità per il mondo HR non solo in termini digitali, ma umani.

Un’opera dedicata a migliorare la cultura delle organizzazioni, ma anche i dialoghi ricorrenti nei pranzi di Natale.
Perché la ricostruzione post-pandemica parte come non mai dalle persone, se riusciranno a far convivere felicemente Esperienza e Innovazione

Rispondi